Skip to main content.
July 16th, 2010

Django è pronto per l’Enterprise

Django Enterprise 2010

Ma perchè, in Italia, le grandi aziende per il web non riescono a uscire dal tunnel J2EE/JSF o, peggio, Struts?

In questo talk porto alla luce differenze sostanziali di approccio alle problematiche comuni di applicazioni web, e ad architetture più complesse Enterprise. Ma cosa significa Enterprise? Tutto ciò che i clienti definiscono Enterprise lo è veramente?

Come javista che pythonista, parlerò di cosa il mondo ava rimprovera al mondo python e come ho scoperto che le accuse fanno acqua]

Scarica le slides: Django è pronto per l’Enterprise

Posted by Simone Federici as Talks at 6:14 PM CEST

January 1st, 2010

30 gennaio 2010 - il Javaday a Roma è ancora più grande

Ed eccoci a pochi giorni da un nuovo affascinante giorno di tecnologia.
Una full immersion di sei ore ad altissima velocità verso nuovi universi di conoscenza.
Un evento che permetterà a studenti, utenti esperti ed a semplici appassionati sia di approfondire la tecnologia sia di conoscere le ultime novità del mondo Java.

Javaday_2010

Ma quest’anno al Javaday presenterò, insieme a Fabrizio Milo, un talk davvero speciale su Ruby on Rails, Grails e Django.

Java o non Java?
Django su Python o su Jython? Ruby on Rails o Groovy on Grails?

Quanto siamo legati da pregiudizi e/o convenzioni comuni sullo sviluppo di applicazioni enterprise? Quanto pesano i requisiti non funzionali su un progetto? Quali sono pro e contro di soluzioni non Java? Quale è l’impatto in un team di sviluppo e nella messa in produzione di queste soluzioni?

Java è il nostro passato, presente e futuro ma esistono soluzioni altrettanto affidabili che vanno conosciute e valutate.
In questo talk ve ne mostreremo alcune, focalizzando sui punti di forza e mostrando “dove” e “quando” è possibile utilizzarle.

Velocità di apprendimento, Semplicità di sviluppo, Altra produttività, Alto supporto ad ogni livello, Qualità del codice,
Default over configuraion, No XML configuration, Librerie e Software.

Programma si divide in tre Fasi

1) Individuare gli aspetti rilevanti di applicazioni web in termini di
- sviluppo / gestione / aggiornamento
- sicurezza
- costi
- performances
2) Nuove Tecnologie e che impatto hanno su queste metriche
- Groovy on Grails
- Ruby On Rails
- Django
3) Domande / Risposte

Posted by Simone Federici as Eventi at 12:03 AM CET

January 24th, 2009

Come prevedere il comportamento delle applicazioni Web in produzione


Insieme a Serafina Rocca, per il Javaday 2009, abbiamo presentato “Come prevedere il comportamento delle applicazioni Web in produzione”
Il processo di certificazione della capacità operativa delle applicazioni web è basato su un metodo analitico che permette di predire il comportamento del sistema in produzione.
Il comportamento dell’applicazione viene misurato durante test eseguiti nell’ambiente di stress che usano carichi di lavoro progressivamente crescenti. Attraverso l’andamento dei principali parametri di performance si costruisce un modello lineare che descrive il comportamento del sistema in funzione del carico di lavoro. Tale modello è utilizzato per prevedere le performance del sistema in produzione. Saranno presentati alcuni esempi concreti, ognuno con necessità e complessità diverse, in cui abbiamo applicato con successo il processo di certificazione. Per ognuno di essi mostreremo le specificità dell’analisi preliminare, gli strumenti software disponibili, gli obiettivi preposti e come questi siano stati raggiunti utilizzando il metodo esposto.

Download Slides

Posted by Simone Federici as Talks at 12:13 AM CET

December 7th, 2008

Roma JavaDay 2009 - L’evento java più atteso d’italia!

Dopo lo straordinario successo dell’edizione passata, con più di 1.200 persone….

E’ arrivato, più carico che mai, più grande che mail, più energetico, giovanile, tecnico, professionale che mail!
Non mancate!

Il 24 Gennaio 2009 Roma JavaDay;
è possibile già da ora registrarsi e votare (dal 5 al 10 dicembre) i talk che popoleranno il programma

Fate girare la voce, l’evento è organizzato dalle community , JUG Roma, Java Italian Portal e JIA.

Posted by Simone Federici as Eventi at 10:48 AM CET

Devoxx: L’evento java più atteso d’europa!

Anche quest’anno il javapolis torna a coinvolgere 3.200 persone, con piu di 25 diversi paesi coinvolti.

Ques’t anno però ha cambiato nome: “devoxx”, anche se alla fine dei giochi, rimane sempre lo stesso evento. Pieno di carica, pieno di gente interessante, pieno di nuove tecnologie. Insomma per chi non ci fosse mai stato, e non si è iscritto quest’anno, cominci allora a prepararsi per quello dell’anno prossimo.

Dall’8 al 12 dicembre in Belgio ad Anversa.!

Posted by Simone Federici as Eventi at 10:37 AM CET

September 15th, 2008

Tesi di Laurea: “Architettura Software” Gedap/Consoc

Introduzione

Nel Giugno 2006 mi fu lanciata una sfida. Il Dipartimento della Funzione Pubblica presso la Presidenza del Consiglioallontanamenti dal lavoro che ogni anno le Pubbliche Amministrazioni, presenti su tutto il territorio nazionale, effettuano in favore dei propri dipendenti. La sfida era creare una architettura per questo sistema in grado di evolvere e crescere nel tempo, aggiungendo nuove funzionalità nello stesso dominio e prevedendo la possibilità di includere progetti con domini e problematiche diverse. DFPha infatti diversi progetti che in futuro poterebbero avere la necessità di essere sviluppati o migrati. richiedeva un sistema software in grado di gestire, rilevare e censire gli

Raccolta la sfida, ho cominciato questa esperienza di cui ora mi accingo a raccontare le scelte e le responsabilità da me affrontate.

Conclusioni

Disegnare una architettura in grado di evolvere e crescere nel tempo non è poi cosi semplice. Nel corso di questi due anni di lavoro, scelte che sembravano inizialmente affidabili si sono rilevate meno solide del previsto, mentre altre si sono delineate solo con il passare del tempo.

Credo che i requisiti fondamentali per diventare un buon architetto siano si le competenze tecniche e la capacità di prevedere i possibili cambiamenti ma anche una buona dose di autocritica. È necessario essere sempre con i piedi per terra, aderenti alla realtà e quello che ci succede intorno. Essere aperti e elastici ad ogni opinione, seguire le scelte del team, non spingere le proprie idee contro mulini a vento e cercare di valorizzare il lavoro di tutti, responsabilizzando e delegando quando possibile.

La condivisione delle conoscenze è essenziale in ogni lavoro, ma nel nostro ambito ha un significato molto profondo. Le conoscenze attuali sono frutto del lavoro di colleghi più o meno vicini fisicamente, persone di questi ultimi 50 anni. Fisica, Chimica, Elettronica, Matematica, Filosofia e Linguistica sono e restano parte integrante del nostro lavoro, ed esse trovano espressione nelle ricerche di milioni di persone che stanno collaborando in modo più o meno cosciente verso una direzione comune.

Più crescono le mie conoscenze tecnologiche, e più sento un distacco dal reale. Per questo sento continuamente una spinta contraria, che rema verso la condivisione, verso la collaborazione, verso l’umanità.

Nel nostro lavoro è importante non perdere di vista questo: i colleghi, i clienti, gli insegnanti e gli studenti sono “reali” ed è con tali persone che bisogna relazionarsi.

Tesi di Laurea: “Architettura Software” Gedap/Consoc

 

Posted by Simone Federici as Post at 11:51 PM CEST

June 16th, 2008

Terracotta For Spring

Terracotta For Spring

Terracotta for Spring:

Ecco le slides dell’ultima presentazione fatta allo Spring Meeting 2008 il 14 giugno a Cagliari

Grazie a Massimiliano Dessì per l’invito in sardegna, stupendo posto di pace.
La presentazione ha avuto un enorme successo, si sono cominciati gia a vedere i primi iscritti al gruppo it_terracotta@yahoo.com

Posted by Simone Federici as Talks at 9:34 AM CEST

November 23rd, 2007

Roma Javaday: 1 dicembre 2007

Per chi non lo sapesse :-P

Posted by Simone Federici as Eventi at 4:16 PM CET

October 22nd, 2007

Terracotta Slides

Terracotta DSOTerracott DSO:
A torino, 20 ottobre 2007 per il Javaday ho presentato questo seminario su Terracotta.

Soluzione opensource per il clustering a livello di JVM.
Soddisfa i requisiti di scalabilità e affidabilità.
Clustering trasparente a livello applicativo.
Fa interagire le applicazioni distribuite come se fossero su una unica JVM.
In una JVM i threads interagiscono gli uni con gli altri attraverso il cambiamento degli oggetti residenti nell’HEAP e attraverso le primitive concorrenti. (‘synchronized’ keyword, wait(), notify() e notifyAll()).
Terracotta estende il loro significato per una sincronizzazione distribuita.

Ho scritto anche un articolo su terracotta “http://www.aldaran.org/press/java/terracotta-dso/

Inoltre ho aperto un gruppo di discussione su yahoo
http://it.groups.yahoo.com/group/it_openterracotta/
Clicca qui per iscriverti a it_openterracotta
Clicca qui per iscriverti a it_openterracotta

Posted by Simone Federici as Talks at 4:23 PM CEST

Maven2 - Project Managment

Maven2Per la Eclipse conference ho tenuto un seminario su come integrare maven con eclipse, l’idea era quella di consigliare Maven come strumento di gestione del ciclo di vita dei progetti opensource.

Ecco le slides del seminario Maven2

Presto metterò il link alla presentazione su youtube.

Posted by Simone Federici as Talks at 1:09 PM CEST

« Previous Entries  Next Entries »